Anche il cono gelato nasce da una italian idea

Ice Cream Man

Il cono gelato nasce il 13 dicembre 1903, ideato da Italo Marchioni gelataio di origine bellunese immigrato negli Stati Uniti.

A New York Marchioni vendeva ghiaccioli al limone, serviti in bicchierini, che dovevano però essere restituiti dai clienti, lavati e quindi riutilizzati. A partire dal 1896, il gelataio aveva intuito le potenzialità del gelato da passeggio, vendendo per le strade i suoi sorbetti in un foglio di carta piegato a forma di cono e riscuotendo discreto successo, tanto da procedere, poi, alla creazione di una cialda fatta non solo per sostenere il gelato, ma anche per essere mangiata.
Attualmente è l’inventore più accreditato del cono in virtù del brevetto statunitense Nr. 746971 per l’invenzione che avrebbe cambiato in tutto il mondo il modo di mangiare il gelato.

Target Point, Italian Ideas

 

Even the ice cream cone is an italian idea

In the United States, ice cream cones were popularized in the first decade of the 20th century. On December 13, 1904, an italian based in New York, Italo Marchioni received U.S. patent No. 746971 for a mold for making pastry cups to hold ice cream.
In the 1896 Marchioni put ice cream in an edible dish that resembed a tea cup, because people kept breaking or stealing his dishes. His invention was soon successful, so he
thought to the creation of a wafer made ​​not only to support the ice cream, but also to be eaten.
In this way the modern way to eat ice crem was invented.

Target Point, Italian Ideas.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...