La radio italiana compie novant’anni.

old_radio_1

Alle ore 21 di lunedì 6 ottobre 1924 dallo studio di Palazzo Corradi in via Maria Cristina a Roma, la violinista Ines Viviani Donarelli annunciava tra i fruscii il concerto inaugurale della prima stazione radiofonica del nostro Paese: e partirono le note del Quartetto op. 7 di Haydn.

In quell’occasione per la prima volta la radio entrava nelle case di trentamila italiani, conquistando l’etere per svelare a tutti la potenza dell’invenzione di Guglielmo Marconi. Consentì a tutti, ancora prima della televisione, di imparare la lingua, di conoscere la grande musica e il grande teatro; fu terreno di sperimentazione dei primi varietà, ritrovo per gli intellettuali, culla di un nuovo modo di fare informazione e veicolo di protesta.

Prima con l’avvento della tv, poi con il web, in tanti l’hanno data per morta. Invece ancora oggi la radio è viva e vegeta: fedele e discreta compagna del quotidiano.

Target Point, Itaian Ideas.

The italian radio turns ninety years.

Monday – October 6 – 1924 – 9pm: from thr study of Corradi Palace in Rome, the violinist Ines Viviani Donarelli announced between the howling the inaugural concert of the first radio station in Italy: and the notes of the Quartet op. 7 Of Haydn start.

On that occasion for the first time the radio entered in the homes of thirty thousand Italians, conquering the ether to reveal to all the power of the invention of Guglielmo Marconi. Allow all, even before the television, to learn the language, learn about the great music and great theater; it was testing ground of the first variety, gathering place for intellectuals, the cradle of a new way to make information and vehicle of protest.

 Target Point, Itaian Ideas.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...