La vernice ideata in Italia che si accende con l’ossigeno

vernice

Più Ossigeno più luce. È questa, in parole poverissime, la formula di una nuova vernice creata in Italia. Si tratta di una vernice a base di speciali nano-particelle fluorescenti in grado di rilevare variazioni di pressione, diventando tanto più brillante quanto più alta è la pressione dell’aria che le scorre sopra. È il risultato di uno studio su nano-particelle a semiconduttore, condotto da un team di ricerca dell’Università di Milano-Bicocca in collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Communications.

l funzionamento delle vernici sensibili alla pressione attualmente in uso si basa sul fatto che quando interagiscono con gas ossidanti si attivano processi che ne spengono l’emissione luminosa. La realizzazione di una vernice sensibile alla pressione dal comportamento inverso, ovvero che aumenti la propria intensità luminosa in presenza di ossigeno, è stata finora impedita dalla mancanza di cromofori adeguati. La nuova ricerca ha permesso di sviluppare nano-materiali costituiti da nanofogli di semiconduttore, in grado di generare un segnale luminoso più intenso in presenza di ossigeno, oltre che di rivelare efficientemente variazioni di pressione grazie alle loro ampie superfici sensibili.

Fonte: La Repubblica

Target Point, Italian Ideas

From an italian idea: reversed oxygen sensing using colloidal quantum wells towards highly emissive photoresponsive varnishes

Colloidal quantum wells combine the advantages of size-tunable electronic properties with vast reactive surfaces that could allow one to realize highly emissive luminescent-sensing varnishes capable of detecting chemical agents through their reversible emission response, with great potential impact on life sciences, environmental monitoring, defence and aerospace engineering. Here we combine spectroelectrochemical measurements and spectroscopic studies in a controlled atmosphere to demonstrate the ‘reversed oxygen-sensing’ capability of ​CdSe colloidal quantum wells, that is, the exposure to ​oxygen reversibly increases their luminescence efficiency. Spectroelectrochemical experiments allow us to directly relate the sensing response to the occupancy of surface states. Magneto-optical measurements demonstrate that, under vacuum, heterostructured ​CdSe/​CdS colloidal quantum wells stabilize in their negative trion state. The high starting emission efficiency provides a possible means to enhance the oxygen sensitivity by partially de-passivating the particle surfaces, thereby enhancing the density of unsaturated sites with a minimal cost in term of luminescence losses.

Source: Nature Communications

Target Point, Italian Ideas.

Un pensiero su “La vernice ideata in Italia che si accende con l’ossigeno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...