Letto matrimoniale: tre regole per non sbagliare secondo matrimonio.it

Regola n°1: “Due cuori e… un letto

Il letto matrimoniale deve prima di tutto riflettere il carattere della coppia.

Posto nello spazio più intimo del nido, nella camera degli sposi, è  l’elemento di arredo che per eccellenza simboleggia l’unione matrimoniale.
Romantico, classico, moderno, confortevole, comodo, morbido, comunque esso sia, ogni qual volta viene l’ora di dormire, di riposarsi, di coccolarsi, diventa il protagonista.
Non c’è che l’imbarazzo della scelta per gli sposini che devono affrontare la scelta dell’arredo per la nuova camera. Il letto è proposto in mille versioni e ce n’è per tutti i gusti ed esigenze.

Regola n°2: “Lo stile, una scelta d’amore”
Lo stile del letto matrimoniale deve nascere dal proprio cuore, è anch’esso una scelta d’amore.

Le principali tipologie per la struttura del letto matrimoniale sono le seguenti: in legno, in ferro (battuto), tessile (ossia imbottito e rivestito in stoffa o in pelle).

Per scegliere quello che più si adatta a voi, l’ispirazione la potete trovare ovunque, anche lontano.
Per il vostro letto matrimoniale potete ispirarvi, ad esempio, al rigore giapponese, all’eleganza francese, alla naturalezza nordica:

– di rigore giapponese: è un letto basso, dalle linee pulite, con un tipo speciale di materasso molto sottile chiamato futon. E’ adatto alle coppie particolarmente giovani e moderne, amanti dell’essenziale, pratiche.
– di eleganza francese: decisamente romantico, in ferro battuto, con particolari frivoli ma al tempo stesso non pesanti. Si sposa alla perfezione con coperte e cuscini con rùches e in colori pastello. Decisamente adatto per i più romantici.
– di naturalezza nordica: essenziale e robusto, con gli spigoli vivi, squadrati. Adatto per gli amanti della natura, per chi è attento ai problemi dell’ambiente e presta cure e attenzioni per la sua salvaguardia.

Qualsiasi sia lo stile del vostro letto, l’importante è che sia un letto di qualità!

Regola n°3: “Occhio alla qualità”
Aldilà dello stile, è importante fare attenzione alla qualità della struttura del letto, al momento del suo acquisto.

Non dovete dimenticare che trascorriamo circa 1/3 della nostra vita dormendo: la buona qualità del sonno è quindi importante e influenza profondamente anche il resto della giornata che trascorrete svegli.
Essa dipende non solo dal tipo di materasso, ma anche dalla struttura del letto. Quindi, un buon letto, è quello che coniuga il design alla qualità.

Target Point, Italian Ideas

 

 

DOUBLE BED: 3 RULES IN ORDER TO AVOID ANY MISTAKES

Rule n° 1: “Two hearts … one bed

A double bed has to mirror the couple disposition.

It’s in the most deep down space of the home, the bedroom and it’s the element that represent the nuptial union.
Romantic, classic, modern, comfortable or soft it becomes the leading when we go to sleep.
There are a lot of choises for the bride and groom that have to furnish their bedroom.
Rule n° 2: “The style, a love choice”

The double bed style ha sto born from our heart, it’s a love choise.

Here’s the type of the structures for a double bed: wood, wrought iron, textile type. You can find the inspiration to chose the best for you everywhere, even from afar. For your double bed you can be inspired by the Japanese rigour, by the French elegance or by the simplicity of the Nordic country.

Japanese rigour: the bed is low, its lines are simply and the mattress is very thin (called futon). It’s suitability for the modern and young couple.

French elegance: it’s certainly romantic, in wrought iron, with frivolous but not heavy details. It’s the right choise for the romantic one.

Nordic style: essential and strong, with squared corner. It’s suitability for the naturalist, for those that are ecologist and green.

Rule n° 3: “with an eya to the quality”
It’s important to pay attention to the quality of your bed, when you purchase it. You don’t have to forget that we stay for 1/3 of our life in the bed: the good quality of the sleep is very important and it deeply influences the rest of the day. It depends from the type of the mattress, but also from the type of the structure. So, a good bed, is the one that mix quality to the design.
Target Point, Italian Ideas

Lo sapevate che il letto a baldacchino è stato inventato a Baghdad?

target_letto

I letti a baldacchino hanno origini antiche, anzi antichissime.

Con il termine “baldacchino”  durante il medioevo  si intendevano dei drappi di seta importati da Baghdad; l’etimologia della parola stessa fa infati riferimento a “Baldacco”, nome tedesco con il quale si indicava la città di Baghdad e dalla quale si importavano sete e stoffe di valore elevato.

All’inizio, con questo termine, venivano riconosciuti i drappi quadrati o rettangolari sorretti da telai  che andavano a coprire e proteggere oggetti sacri, sovrani ed imperatori, per poi essere usati in un secondo momento come copertura per i letti dei nobili più esigenti.

La Chiesa ed il cristianesimo in generale fecero un gran uso di questi sistemi di copertura, sia per gli oggetti sacri, sia per riparare i letti dei suo Vescovi, Cardinali e Papi. Dal medioevo in poi il suo utilizzo divenne più comune, dapprima nelle case dei benestanti, con strutture mobili, poi con strutture fisse nelle case di tutti.

Da Baghdad all’Italia, la tradizione continua, con gli stupendi letti a baldacchino di Target Point.

Target Point, Italian Ideas

 

The canopy bed came into existence more for utilitarian means rather than for extravagance or decadence. Canopy beds with curtains that could completely enclose the bed were used by lords and noblemen in medieval Europe for warmth and privacy, as their attendants often slept in the same room. Until the 16th century, these beds, even those of the nobles, were fairly plain and understated. During this period, carved work on the headboard and posts became popular and more ornate canopy beds followed.

From Baghdad to Italy, the tradition continues, with the wonderful canopy beds of Target Point.